Laurea Magistrale Economia: perché, dove e come

Dopo la triennale sei indeciso sul da farsi? Allora la nostra guida sulla laurea magistrale Economia fa al caso tuo.

È arrivato il momento: dopo la triennale, si pensa a proseguire con una laurea magistrale in Economia. Ma perché vale la pena sceglierla? E soprattutto, per quale magistrale è meglio optare?

Si tratta di dubbi amletici che bisogna necessariamente sciogliere prima di intraprendere il viaggio universitario, tanto più che l’offerta formativa di Economia è piuttosto ricca. Perciò ti veniamo in soccorso con la nostra guida alle lauree magistrali, sperando che possa aiutarti a fare chiarezza.

Perché scegliere la laurea magistrale in Economia

Già, perché? Innanzitutto perché permette di specializzare la propria formazione, incrementando le competenze apprese durante la laurea triennale in Economia. Di fatto quest’ultima serve a gettare le fondamenta della preparazione universitaria: sarà dunque solida, ma ci vuole qualcosa sopra perché possa essere completa.

A questo punto interviene la specialistica in Economia, che in genere contempla un numero minore di insegnamenti che però si configurano come particolarmente mirati.

Inoltre i corsi di laurea magistrale in Economia presentano spesso parti più pratiche rispetto alla triennale, in modo che gli studenti possano avere già un assaggio di ciò che li aspetta nel mondo lavorativo.

E, a proposito di lavoro, chi consegue una laurea in Economia avrà in generale alte probabilità di venire assunto in tempi brevi, specialmente se ha conseguito una magistrale.

Infatti, secondo i dati Almalaurea, a dodici mesi dalla laurea magistrale biennale il tasso di occupazione per i laureati in Scienze dell’economia è pari al 74,8%. In quest’articolo del Sole 24 Ore si illustra inoltre che il 44% di chi ha conseguito una laurea magistrale in Economia Aziendale è impiegato in professioni di alto livello.

Specialistica economia: dove iscriversi

È vero che la laurea magistrale in Economia aumenta le probabilità di trovare un buon impiego, ma è anche vero che molti giovani decidono di concludere il loro iter accademico già dopo la triennale, non vedendo l’ora di entrare nel mondo lavorativo.

Una volta ottenuto un posto di lavoro, poi, è difficile pensare di riprendere gli studi: seguire le lezioni dal vivo, andare all’università per parlare coi professori, consumare benzina o comprare un abbonamento ai mezzi. Tuttavia, esiste un’alternativa a questo scenario: iscriversi a un’Università con Economia online.

Di fatto i cosiddetti Atenei Telematici permettono di studiare comodamente a distanza: così anche gli studenti-lavoratori potranno conseguire senza problemi una specialistica in Economia.

Le lezioni e il materiale didattico si trovano sulla piattaforma e-learning di ciascuna Università, ma anche se lo studio avviene in autonomia l’iscritto non verrà mai lasciato a sé stante, dato che potrà usufruire del contatto costante coi docenti e i tutor. Infine, anche chi iscrive a una facoltà di Economia online otterrà un titolo valido, dato che le 11 Università Telematiche sono legalmente riconosciute dal MIUR.

Torna all’indice

I corsi di laurea magistrale in Economia

All’interno della loro offerta formativa, gli Atenei Online contemplano diverse tipologie di laurea specialistica in Economia. Le potete trovare riportate qui di seguito:

Andando a vedere nello specifico come sono strutturati questi corsi di laurea magistrale in Economia, possiamo innanzitutto dire che Scienze Economiche si configura come uno dei percorsi più “classici”.

Chi sceglierà questa specialistica, infatti, studierà i fenomeni e i modelli economici adottando una prospettiva matematico-statistica. Invece coloro che opteranno per una laurea in Management affronteranno discipline dal risvolto ancora più pratico, acquisendo capacità di analisi e problem solving da poter applicare in diversi contesti gestionali.

In particolare, più di una laurea magistrale in Economia intende fornire ai propri studenti tutti gli strumenti per adeguarsi ai tempi che corrono. Infatti le aziende e le imprese si stanno digitalizzando sempre di più, e necessitano di professionisti adatti, in grado di muoversi anche in contesti internazionali.

Chi sente di poter corrispondere a questo profilo, troverà pane per i suoi denti in una specialistica di Economia orientata al management, l’impresa e l’innovazione.

Torna all’indice

Sbocchi lavorativi economia

Dopo aver intrapreso una magistrale in Economia tra quelle elencate sopra, le probabilità di trovare lavoro dovrebbero essere piuttosto alte, come abbiamo visto prima.

Ma quali sono gli sbocchi lavorativi di economia, esattamente? Chi si è laureato in Scienze Economiche può orientarsi verso i ruoli di tributarista, commercialista, esperto contabile o fiscalista; oppure potrà lavorare per istituti di ricerca relativi all’ambito economico.

Anche l’ambito della finanza è un’opzione: chi consegue la specialistica in Economia avrà modo di destreggiarsi tra il ruolo di analista o promotore finanziario. Altrimenti vi è il sempreverde settore bancario, dove il laureato potrà arrivare a ricoprire incarichi dirigenziali.

Lo stesso discorso vale per chi deciderà di prendere una laurea magistrale in Economia e Management, dato che il ruolo del manager può essere anche di alto livello. Infine i laureati in questo percorso avranno modo di applicare le proprie competenze all’interno di imprese e aziende, svolgendo ad esempio il ruolo di consulente del lavoro.

CONTATTACI PER UNA CONSULENZA GRATUITA

Se necessiti di maggiori informazioni e vuoi ricevere una consulenza gratuita, non esitare a scriverci, ti risponderemo nel più breve tempo possibile.

Autorizzo al trattamento dei dati personali, come esplicitato Informativa sulla Privacy

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

INTERESSATO AD UN CORSO DI LAUREA?

CHIEDI INFO